->Introduzione
->Home Page
->News
->Le vostre foto
->Non solo carpe
->Foto di Giuseppe
->Leggi Guestbook
->Firma Guestbook
->La carpa
->Attrezzatura
->Montature
->Terminali
->Boiles
->Le vostre ricette
->Pop up
->Particles
->Tiger nuts
->Patate
->Pasturazione
->Carpfishing 2000
->Links
->Itinerari
Scrivimi

Le particles

(Sito creato da Giuseppe Trovato)

Disegno di un innesco con particles


Preparazione

Innesco


Nel moderno carpfishing assume una grande importanza l'impiego delle particles (cereali, semi, noccioline...) che con l'impiego dell' hair rig, che ne ha reso possibile l'utilizzo, sono state rivalutate.

Le particles utilizzabili sono numerose: granturco, avena, mais, canapa, orzo, tiger nuts, fagioli borlotti, noci, mandorle, arachidi, fave ecc...

Uno dei vantaggi dell'utilizzo delle particles può essere individuato nella loro efficacia quasi immediata, probabilmente perché il pesce riconosce facilmente queste esche come qualcosa di naturale.


Preparazione.

La preparazione delle particles è costituita da bollitura, fermentazione, aromatizzazione e colorazione.

Torna sopra


Bollitura.

La fase di bollitura è fondamentale sia perché rende possibile l'innesco di molte particles altrimenti impossibile, sia perché riduce la possibilità che l'esca fermenti all'interno dell'apparato digerente della carpa causandole gravi danni.

E' importante tenere presente che una bollitura eccessiva distruggerebbe la lisina, amminoacido con incredibili capacità attrattive presente soprattutto nel mais.

Bisognerà bollire le particles per circa 30 minuti in una pentola dotata di coperchio (con una pentola a pressione il tempo necessario si può ridurre a 20 minuti) mescolandone il contenuto circa ogni 5 minuti.

Per le esche più dure (ad es. il mais) è necessario un ammollo in acqua e bicarbonato di sodio per almeno un giorno.

Torna sopra


Fermentazione.

Al termine della bollitura sarà necessario lasciare riposare le particles nell'acqua di bollitura per un paio di giorni fino a quando su queste non apparirà una sorta di schiuma e l'esca avrà un odore acidulo dall'eccezionale potere attirante.

Torna sopra


Aromatizzazione.

Uno dei difetti delle particles consiste nelle ridotte capacità attrattive di quest'esca, per questo motivo è consigliabile aggiungere durante la bollitura degli aromi o dei dolcificanti, proprio questi ultimi sono quelli che garantiscono i migliori risultati: basterà aggiungere del dolcificante all'acqua di bollitura, uno tra i migliori è la melassa.

Torna sopra


Innesco.

terminali per l'innesco delle particles sono numerosi ed oltre alle "normali" soluzioni si contano numerose varianti. Elencarle tutte non è un impresa agevole e proprio per questo mi limiterò ad illustrarne le più comuni.

Torna sopra


Innesco a corona.

Quest'innesco si realizza prima innescando le particles sull' hair rig e poi riannodando quest'ultimo alla base dell'amo.

Torna sopra


Doppio innesco.

Il doppio innesco si realizza aggiungendo al normale hair rig uno spezzone di filo annodato in prossimità dell'occhiello.

Torna sopra


Inviami tanto materiale ed io sarò felice di pubblicarlo...




Torna sopra

La riproduzione, anche parziale, di questo sito è vietata dalla legge.


   Forum


Username: Password:
Recupera Username e Password
Richiedi registrazione
Informativa sulla privacy
Scrivimi